Eagles
Federazione Italiana Sport Del Ghiaccio
Elite Women’s Hockey League

La prima vittoria

Vittoria doveva essere ed è stata. Ma i tre punti sono sportivamente l’unica nota positiva dell’incontro


 

Bolzano, 07.10.2018 – Inutile negarlo: Le Eagles al momento non girano. Senza Nadia Maier e Beatrix Larger, ma per la prima volta con Nadia Mattivi, la squadra di casa fa registrare 49 tiri verso la porta delle Lakers carinziane contro i 16 tiri delle ospiti. Il risultato finale di 2:1 è comunque stretto.

La partita inizia e finisce nel primo tempo. Le Eagles Alto Adige si portano in vantaggio in superiorità numerica con il primo gol con la maglia delle Eagles di Kaila Pinkney, ma solo cnque minuti dopo le carinziane impattano con un gol assurdo stile biliardo. È lì che le Eagles perdono il lume della ragione. Per fortuna al 16° Eleonora Bonafini si fa trovare pronta per ribadire in rete una corta respinta del portiere segnando il 2:1.

Nelle altre due frazioni le Eagles bersagliano la rete della squadra ospite, ma non trovano mai un varco. Da un lato perché Anja Adamitsch, nazionale U18 austriaca è in serata di grazia, dall’altro perché le conclusioni delle Eagles non sono quasi mai tali da impensierirla. L’impegno e i chilometri ci sono, la precisione latita. Ci sarà ancora tanto da lavorare per centrare l’obiettivo stagionale, cioè la qualificazione al torneo delle migliori quattro squadre. Attualmente è tutt’altro che scontato.

La partita al Palaonda era la prima in casa con le Eagles in maglia rosa in qualità di testimonial della campagna “Nastro Rosa” della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori LILT per sensibilizzare le donne per la prevenzione contr i tumori al seno.

 

I dettagli della partita:

www.eishockey.at/de/s/livescores/