Eagles
Federazione Italiana Sport Del Ghiaccio
Elite Women’s Hockey League

Le Eagles in rosa vogliono che il Budapest veda nero

La partita al Palaonda di domani 27 ottobre è una partita importantissima soprattutto anche per i suoi connotati sociali



Bolzano, 26.10.2018 – Quando le ungheresi del Budapest Selects domani calcheranno il ghiaccio del Palaonda per la prima volta nella loro giovane storia, dovrebbero essere sorprese in primo luogo per la particolare tonalità di colore. Infatti, la partita ha il motto “Pink in the Rink” oppure colora la tribuna in rosa. Il motivo è di quelli importanti: la partita è valevole per la European Women’s Hockey League ma è anche una partita di beneficienza. Le Eagles Alto Adige fanno da testimonial alla campagna di sensibilizzazione “Nastro Rosa” della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori” LILT. Si tratta di aumentare l’attenzione per le visite di prevenzione del cancro al seno e di supportare la ricerca in questo campo.
Hanno annunciato la loro presenza diversi personaggi pubblici. Gli spettatori hanno la possibilità di partecipare a un gioco a premi. L’ingresso come sempre è libero.
La patita ha comunque anche un peso dal punto di vista sportivo. Domenica scorsa le Eagles Alto Adige sono riuscite a vincere la seconda partita di fila e sono ora al quarto posto a quota sette punti. Nonostante alcuni momenti bui, la squadra ha dimostrato di riuscire finalmente a produrre gioco e a dominare l’avversario. Segnando una tripletta, capitan Chelsea Furlani ha fatto capire di essere tornata la forza trainante di sempre. L’aspetto più positivo della vittoria per 6:0 è che lo zero. Contro le Highlanders di Neuberg era la vittoria più sonante dopo il 7:0 nella finale del 2014.
Dell’avversario di domani, Budapest Selects, nuovo nel campionato e all’esordio a Bolzano non si sa molto. Le ungheresi hanno finora disputato quattro partite vincendone due, precisamente contro la penultima e l’ultima della classifica. I sei punti conquistati posiziona la squadra proprio alle spalle delle Eagles Alto Adige. Il Budapest ha segnato cinque reti in più rispetto alle Eagles, ma ne hanno anche subite 12 in più.
della squadra magiara fanno parte alcune giocatrici in precedenza in forza al KMH Budapest e conoscono quindi il livello dell’EWHL. Giocatrice più rappresentativa è senza dubbio la nazionale Hanna Pinter che ha all’attivo anche un anno nel massimo campionato svedese.
Per recuperare terreno, le Eagles dovranno stare attente a non fare passi falsi, altrimenti l’obiettivo qualificazione al torneo finale delle migliori quattro squadra si allontanerebbe.

Sabato, 27.10.2018 – 17:00
Eagles Alto Adige vs Budapest Selects
Palaonda Bolzano