Eagles
Federazione Italiana Sport Del Ghiaccio
Elite Women’s Hockey League

Le Eagles ridotte numericamente all’osso affrontano la pausa natalizia con una vittoria in saccoccia

Le Eagles riescono a schierare solo dieci giocatori per l’ultima partita del vecchio anno


60 minuti di partita per la maratoneta sui pattini Franziska Stocker

 

Bolzano, 23.12.2018 - Sei attaccanti, due difensori e due portieri. Ecco perché la coperta nella partita contro le orse polari di Dobbiaco può dirsi corta. Due infortuni, impegni professionali e altri impegni hanno costretto coach Fredy Püls a improvvisare. La maratoneta sui pattini Franziska Stocker ad esempio è rimasta in campo per tutti i 60 minuti della partita ed è stata giustamente premiata come miglior giocatore. La giovane difensore Anna Bertoluzzo si è riposata facendo qualche cambio con Sara Magnanini e Samantha Gius che a loro volta erano costrette al doppio lavoro in attacco e difesa.

La scenografia ricordava un episodio di Star Wars: da una parte, alcuni cavalieri Jedi apparentemente dotati di poteri soprannaturali che sono riusciti ad avere la meglio sulle forze numericamente superiori dell'Impero degli Sith. Anche se gli amici di Dobbiaco tutt'altro rappresentano che il male.

Dati i crudi numeri, la strategia era di mettere in chiaro le cose fin dall'inizio. Con un vantaggio di 5: 0 dopo il primo tempo tutto è andato secondo i piani. Con parziali di 3:0 e 1:0 negli altri due tempi, le Eagles alla fine vincono 9: 0. Le giovani di Dobbiaco hanno pur creato occasioni da gol, ma la maggiore esperienza e la classe di alcune giocatrici, in ultima analisi, ha fatto la differenza in favore delle Eagles Alto Adige.

La bandiera dell’hockey femminile di Dobbiaco in forza alle Eagles Hanna Elliscasis è andata a segno quattro volte di fronte al “suo” pubblico, le compagne di linea Samantha Gius e Eleonora Bonafini due volte ciascuna. Il non acuto è della sempre più sorprendente Sara Magnanini.

Con questa vittoria, le Eagles Alto Adige rimangono la compagine di riferimento nel campionato italiano. Sette partite, sette vittorie e una differenza reti di 51: 3 dimostrano in modo impressionante che le bolzanine sono sulla buona strada per conquistare il 10° titolo consecutivo. A meno che non ci si metta il lato oscuro della forza.

 

I dettagli della partita:

www.powerhockey.info/gamepage.php