Eagles
Federazione Italiana Sport Del Ghiaccio

Weekend in chiaroscuro delle Eagles Alto Adige

La grande festa in rosa di sabato non è stata accompagnata dal risultato sperato. La partita di domenica è andata meglio.


Jaime Fox premiata come migliore delle Eagles dall'Assessore allo Sport Angelo Gennaccaro

 

Bolzano 21.10.2019 – Al Palaonda vestito di rosa nell’ambito della campagna di sensibilizzazione "Nastro Rosa", alle Eagles ha fatto visita la squadra rivelazione della stagione, il MAC Budapest. Mentre nella scorsa stagione, la squadra al via come Budapest Selects non aveva brillato, nella stagione attuale la seconda squadra ungherese ha vinto tutte e tre le partite finora disputate. Un chiaro avvertimento alle Eagles. Da temere soprattutto la giocatrice più prolifica del campionato, Fanni Gasparics.
La tattica di escludere dalla partita la giocatrice più efficiente dell'EWHL, ha funzionato alla perfezione. Per la prima volta ha concluso una partita senza nemmeno un punto all’attivo. Tuttavia, le Eagles, troppo sciupone, hanno reso troppo facile la vita al Budapest e hanno consentito alle ungheresi di vincere anche la quarta partita di fila.
Almeno quattro occasioni con una giocatrice sola davanti al portiere Aniko Nemeth, sono state sprecate. Le ospiti ungheresi invece hanno fatto registrare un’efficienza dell'11,4% a fronte del 7,15 della squadra di casa. Non è un caso che il MAC sia primo in questa particolare classifica.
Il Budapest va in vantaggio a metà del primo tempo, praticamente dal nulla. Il gol del pareggio proprio all'inizio della frazione centrale è opera di Anna Callovini, che sfrutta il rimbalzo del proprio tiro. Tre minuti dopo, le ungherese tornano in vantaggio. All'inizio dell'ultimo tempo mettono a segno il terzo gol, proprio in una fase in cui le Eagles stavano controllando la partita. Trenta secondi dopo, Beatrix Larger segna in superiorità numerica, ma la corsa delle Eagles viene fermata subito. Solo un minuto dopo il Budapest ripristina il vantaggio di due gol fissando il risultato finale sul 2-4. Le Eagles hanno quindi lasciato per strada punti importanti nella lotta per un posto tra le prime quattro. Con sette punti in sei partite, la squadra è ancora al quarto posto, ma il Vienna è in agguato.

I dettagli della partita:
https://ewhl.com/game-report/?gameId=7428e268-a061-4567-ba66-1ae1e9a716f6&divisionId=5871

In occasione della partita valevole per il campionato italiano IHL-W, domenica, le Eagles hanno ospitato le rivali locali Lakers Egna. La squadra della Bassa Atesina in estate ha perso Alice Gasperini al Valdifiemme, ma si è comunque rinforzata con il portiere Sara Belli, Anna De La Forest, Clelia Iacomuzio e Valentina Ricca dei Torino Bulls, squadra che per carenze d’organico non partecipa al campionato in corso. Anche Tanja Larger dopo la maternità è tornata in squadra dove trova la sorella gemella Beatrix Larger e Elena Perathoner che in EWHL vestono la casacca delle Eagles. Con Stefano Daprà, sulla panchina delle Lakers è tornato anche una vecchia conoscenza.
Con due gol di Amie Varano e Samantha Gius, le Eagles Alto Adige già nel primo tempo si portano in vantaggio. Nella frazione centrale, in superiorità numerica, Valentina Bettarini porta a tre il vantaggio con un potente tiro dalla linea blu. Sempre nella frazione centrale esultano anche le ospiti che mettono a segno il gol della bandiera con Anja Kristo. Altri due gol per le Eagles nel terzo tempo ad opera di Chelsea Furlani e Hanna Elliscasis mettono al sicuro la terza vittoria in altrettante partite. Solo i 18 minuti di penalità offuscano la vittoria della squadra di casa.
La prossima partita delle Eagles Alto Adige si svolgerà domenica 27 ottobre alle 11:00 a Cavalese.

I dettagli della partita:
http://www.powerhockey.info/gamepage.php?id=15460