Eagles
Federazione Italiana Sport Del Ghiaccio

EWHL – Eagles con bilancio invidiabile

Dolce è il sapore di questo inizio di stagione: 3 partite, 15 reti fatte, 0 reti subite. Dolce come le squisite palline di Mozart di cui le Eagles si sono cibate nella città natale del grande musicista


Capitan Chelsea Furlani autore dell'1:0

 

21.09.2013 -   Salisburgo

Dopo il perentorio esordio contro il Budapest (4:0 e 9:0 i risultati a favore delle Eagles) sabato la squadra allenata da Max Fedrizzi era chiamata al primo vero test di questa giovane stagione. Le Eagles di Salisburgo sono effettivamente un avversario di diversa caratura, senza nulla togliere al Budapest.

Le bolzanine si presentanto orfane di Michela Angeloni, Diana Da Rugna e Samantha Gius an, il Salsburgo si affida alle tre nuove straniere Jordan Brickner (in contatto anche con l’EVB), Rebecca Rosen e Kristina Brown nonché il portiere della Nazionale austriaca Paula Marchhart.
La squadra di casa parte di gran carriera cercando di sfruttare il torpore delle Eagles partite da Bolzano alle 5:30. La squadra si difende con ordine e non perde l'equilibrio neppure in inferiorità numerica frutto di un arbitraggio inizialmente abbastanza unilaterale. E dove non ci arrivano i giocatori di movimento ci arriva il portiere delle Eagles ancora una volta in buona lena. Al 17°, proprio in una fase in cui il Salisburgo aumenta la pressione, le Eagles colpiscono. Anneke Orlandini agguanta un disco nel proprio terzo e mette subito in movimento Anna De La Forest che si lancia in un velocissimo break con Chelsea Furlani che conclude l’azione con un potente tiro raso ghiaccio tra i gambali del portiere avversario. Già il primo gol fa inceppare parecchio la macchina offensiva del Salisburgo.

Nella seconda frazione di gioco si assiste a repentini rovesciamenti di fronte con occasioni, anche limpide, su entrambi i lati, ma le due portiere riescono a neutralizzare tutti i tentativi. Sul versante Eagles anche quelli che fanno già gridare al gol il Salisburgo. Le nipoti di Mozart però sembrano accusare ancora il colpo dell’inatteso gol. Lo testimonia la statistica dei tiri: 15 nel primo tempo, 7 nel secondo per scendere a 6 nel terzo. E le Eagles sfruttano la situazione creando più occasioni da gol del Salisburgo. Grazie alla capacità del loro portiere, il Salisburgo riesce comunque a evitare altre marcature. Fino all’58°: Carola Saletta si incunea nello slot avversario, viene falciata ma riesce comunque a depositare in rete procurando il secondo dispiacere all’incredulo portiere della squadra di casa. Il Salisburgo rischia la carta del sesto giocatore di movimento cercando di farsi sotto, ma si tarpa le ali da solo collezionando penalità assurde frutto di una certa frustrazione. Il terzo shut out di fila ovviamente viene festeggiato come si deve.

 

DEC Salisburgo – EVB Eagles Hockey Academy 0:2 (0:1)(0:0)(0:1)

Reti: Chelsea Furlani (16.23 – Anna De La Forest, Anneke Orlandini); Carola Saletta (57.08 – Eleonora Bonafini, Mia Campo Bagatin)

Penalità: DEC Salzburg 14 -  EVB Eagles Hockey Academy 10

 

Le prossime partite:

05.10.2013 – WE-V Flyers (Vienna)

06.10.2013 – Vienna Sabres (Vienna)